bill+fler

Le nuove storie sono in alto.



Personaggi: Bill, Bushido, Chakuza, Fler, David, Tom, Georg, Gustav, Sido
Genere: Fantasy, Romantico, Avventura, Drammatico, Humor
Avvisi: Slash
Rating: PG 15
Prompt: Scritta per la seconda edizione del Big Bang Italia
Gift: Lisachan ha creato la cover, il banner e le fan art che si trovano all'interno della storia, e io la amo per questo.
Note: La verità è che l'intera storia è stata scritta per poter utilizzare la parola doppelgänger nello schema. Difatti l'ho fatto due volte.
Scherzi a parte, ho impiegato un'eternità a finirla - e per questo non ho la minima idea di cosa ne abbia scatenato la trama - ma ne sono molto orgogliosa perché è lunghissima e mi piace, due caratteristiche che non vanno quasi mai d'accordo. Quello di questa storia è, credo, il miglior Bill Kaulitz che io abbia mai descritto e prende il nome di Cioèmatiprego!Bill, godetevelo. In quanto all'ambientazione, essa si presta ad essere usata ancora; chissà, magari per il prossimo BBI ;)

Riassunto: Bill si risveglia in una sorta di universo parallelo e futuristico in cui Berlino non è una città ma un insieme di ghetti rivali in guerra da un secolo. Condotto al palazzo presidenziale di Tempelhof scoprirà che tutti i suoi abitanti sono doppelgänger di persone che conosce. Tranne se stesso.



Personaggi: Bill, Fler, Bushido
Genere: Malinconico, Romantico
Avvisi: Slash, Lemon
Rating: NC-17
Serie: Stages of Grief
Prompt: Storia scritta per la maritombola di Mari di Challenge (prompt nr.82: "Chiacchiere in chiaroscuro").
Note: Questa storia era nata per essere una storia BillxTutti, ma poi Fler se l'è portato via per farlo soltanto suo e io gliel'ho lasciato fare perché Fler mi fa cose (tanto per auto-citarmi sempre e comunque). Ed era nata anche come una one-shot che si apriva e si chiudeva qui, per non venire mai più riaperta, crollasse il mondo; ma queste cose non vanno mai come le programmi e arriva sempre qualcuno che ti suggerisce che forse ci sono anche altre cose da dire. Forse, vedremo. Intanto c'è questa ;)

Riassunto: Bill sapeva che Bushido non aveva alternative. Con il film in uscita, la vecchia e la nuova casa di produzione, i concerti e i nuovi album da preparare, avrebbe dovuto essere Dio per avere altro tempo da dedicare ad un’attività qualsiasi. Sapeva che, se avesse potuto, avrebbe dilatato le ore per lui, solo che non poteva. Bill però si conosceva anche troppo bene per poter fingere di non aver bisogno d'altro.